Nove furti in tre mesi al bar dello stadio: ladri in fuga… con vino e prosciutto

CAMAIORE - Due vaschette di prosciutto e tre bottiglie di vino. E' questo il misero bottino del colpo messo a segno questa notte al bar dello stadio di Camaiore. Si tratta dell'ennesimo furto, il nono nel giro di tre mesi.

-

Se la refurtiva è irrisoria, notevoli sono i danni alle strutture. I ladri, infatti, approfittando di un busto in bronzo trovato proprio allo stadio, hanno sfondato il vetro della porta di ingresso. Un danno da circa 5mila euro. Una volta all’interno non hanno trovato niente di valore e si sono accontentati di svuotare il frigo. Non prima di aver smembrato la videocamera di sicurezza asportando la scheda di memoria per assicurasi di non essere ripresi. Sul caso adesso indagano i Carabieniri. C’è rabbia e amarezza tra i gestori e la stessa società calcistica del Camaiore.

Numerosi sono stati i furti nelle frazioni collinari camaioresi in queste sere. “Non passa giorno che a Camaiore non succeda un fatto di questo genere” – attacca il capogruppo di Forza Italia Riccardo Erra. “Ma per il PD che ci amministra è tutto nella norma. Non si vive più tranquilli in casa propria.”

A rincarare la dose ci pensa Francesco Ceragioli, Consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, pronto a convocare i cittadini in piazza, sotto il municipio, per manifestare contro questa pericolosa situazione e chiedere più sicurezza e controllo del territorio. 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.