Striscione contro gli immigrati e per Mussolini di fronte alla casa del sindaco

LUCCA - Un atto intimidatorio e allo stesso tempo un messaggio che profuma di apologia del fascismo. E' quello lasciato da Forza Nuova di fronte alla casa del sindaco di Lucca Alessandro Tambellini.

-

 

Uno striscione, rivendicato con un comunicato ufficiale, postato anche su Facebook, dove si critica la cerimonia avvenuta lunedì scorso, Giornata per i diritti dell’infanzia, quando il Comune ha conferito la cittadinanza italiana simbolica a 38 bambini, definita da Forza Nuova “una pagliacciata” chiamando invece Benito Mussolini “Sua Eccellenza”. A poche ore, dall’episodio c’è un’indagine in corso da parte della polizia e tante attestazioni di vicinanza al sindaco Tambellini che da par suo non intende farsi intimidire.

Tutto questo alla vigilia del doppio appuntamento antifascista in programma giovedì a Lucca. Alle 17:30 in San Girolamo l’incontro “Sempre fasciamo è” con la scrittrice Michela Murgia, vincitrice del Premio Campiello 2010. Alle 21 al Giglio lo spettacolo con Marco Brinzi  “Autobiografia di un picchiatore fascista”.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento