Petizione contro i migranti: “Capriglia pronta alle barricate”

PIETRASANTA - Una petizione con 307 firme è stata protocollata in Municipio per dire no all'accoglienza di migranti a Capriglia, frazione collinare. Un'iniziativa partita dai cittadini, che sabato mattina incontreranno il sub-commissario Fedi per chiedere lo stop all'accoglienza.

-

Ma sabato potrebbe essere già troppo tardi. Se è vero che la scadenza prevista dal bando della Prefettura di Lucca è il 1° gennaio, i 22 richiedenti asilo assegnati all’associazione Le Macine srl potrebbero arrivare già nelle prossime ore. Saranno ospitati per due anni in questa struttura di via della Piane, nella parte più alta del borgo. Giovani africani, dai 20 ai 30 anni, al momento ospitati nella tendopoli delle Tagliate a Lucca.  A guidare la petizione, dopo assemblee serali e incontri, sono stati Pietro Bertagna e Alberto Genovesi, presidente del Comitato paesano, che hanno raccolto firme tra Capriglia e la vicina Capezzano Monte, mobilitando più della metà della popolazione residente.

Si difende Giovanni Garibaldi, presidente dell’associazione Le Macine, che accoglie anche nel Comune di Pescaglia. “Questo è il mio lavoro: ho vinto un regolare bando pubblico. Sarà presente un operatore fisso sul posto, anche per verificare che non si creino situazioni di disturbo.”

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento