Riccardo Pera sfoglia la margherita per il 2018; Porsche o…Lamborghini

MOTORI - Il 2017 di Riccardo Pera è stato semplicemente magnifico. Resta il rammarico per il titolo della Porsche Carrera Cup Italia sfuimato proprio sul filo di lana. Ma il talento del 18enne pilota di Marlia non è sfuggito agli addetti ai lavori e le offerte per il nuovo anno non mancano. Ora non resta che scegliere la soluzione giusta.

-

 

Dopo 10 anni di go kart dove ha vinto 2 titoli regionali, 2 coppa CSAI nazionali e un campionato italiano nel 2011, Riccardo Pera all’età di 16 anni nel 2016 debutta in auto e lo fa nel Campionato Italiano Gran Turismo. Cat. GT4 con una Porsche Cayman Gt4, dove con grande sorpresa domina il campionato con 8 vittorie su 12 gare e al debutto si laurea campione italiano. Porsche Italia e il team Ebimotors lo aiutano al grande salto nella categoria top: la Porsche Carrera Cup del campionato 2017 dove Riccardo a fine stagione è vicecampione con non pochi rimpianti: domina il campionato per 13 gare su 14 fino allo sfortunato epilogo di Monza, ma con un bottino di 4 vittorie e 9 podi totali, sbalordendo gli addetti ai lavori visto che era al debutto tra i professionisti oltre ad essere di gran lunga il pilota più giovane n pista. Le prodezze del 18enne pilota di Marlia non sono passate inosservate alla casa madre in Germania che non a caso lo ha selezionato grazie ad una wild card per un test di 2 giorni a fine settembre sul mitico circuito del Lausistzring dove erano presenti i migliori 9 piloti di tutti i campionati Carrera Cup nel mondo. Intanto per il 2018 bisognerà attendere ancora qualche settimana (probabilmente verso metà gennaio) per capire quella che sarà la scelta. Sul piatto Riccardo Pera ha ricevuto diverse offerte per correre non solo nel campionato italiano ma anche in importanti campionati europei. Ora, come suol dirsi assieme alla sua famiglia sfoglia la margherita per decidere la cosa migliore da fare. Insomma il futuro è già adesso…

Lascia per primo un commento

Lascia un commento