Rifiuti: sciopero dei lavoratori Sea dopo l’addio di Camaiore

CAMAIORE - Proclamato un giorno di sciopero dei lavoratori di Sea Ambiente e Sea Risorse per la giornata di giovedì 14 dicembre per la crisi aperta dalla revoca della raccolta rifiuti da parte del Comune di Camaiore. A comunicarlo è Michele Massari - Segretario FP CGIL di Lucca.

-

“Purtroppo, non avendo  ricevuto la convocazione richiesta al fine di trovare una soluzione alla  crisi aperta dalle decisioni del  comune di Camaiore, ci troviamo costretti a proclamare lo sciopero.

“Nutriamo ancora la speranza che la Prefettura chiami le parti ad un tavolo per fare chiarezza ed avere garanzie sul futuro in chiave occupazionale, di tutti i lavoratori di Sea Ambiente e Sea Risorse, compresi quelli attualmente inseriti nelle graduatorie a tempo determinato e per le stagionalità”

I sindacati non sono convinti dalla rassicurazioni del sindaco Alessandro Del Dotto. “Non chiariscono sul piano legale e contrattuale come sia possibile trasferire in un eventuale  nuovo contesto aziendale tutte le professionalità maturate in SEA . Peraltro le preoccupazioni sono aggravate dalla fase di stallo relativa all’iter procedurale di ATO COSTA. Ci pare del resto un fatto assolutamente ordinario che le fasi di un cambio di gestione vengano discusse in via preventiva, e non a cose fatte, con le Organizzazioni sindacali. Siamo comunque certi che ci siano i tempi e i modi per recuperare la  situazione seondo le regole contrattuali e di legge.” 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.