Confcommercio spinge per gli assi viari: “Necessario passare dalle parole ai fatti”

LUCCA - Iniziare il prima possibile la realizzazione degli assi viari. Lo chiede il consiglio direttivo interprovinciale della Confcommercio di Lucca, riunitosi a Palazzo Sani.

-

Secondo i commercianti quello della viabilità è un tema cruciale per il presente e il futuro del nostro territorio ed i problemi sono sotto gli occhi di tutti: in primis il traffico pesante opprimente registrato ogni giorni sui viali della circonvallazione cittadina e della Piana, ma anche i collegamenti scomodi sia su gomma che su rotaia con Firenze e altre importanti città toscane. 

La Confcommercio si dice fermamente convinta che l’unica, vera soluzione per migliorare questa situazione sia rappresentata dagli assi viari. Al contrario i provvedimenti di limitazione al traffico pesante ipotizzati in queste settimane secondo i commercianti appaiono non risolutivi, anche tenendo conto del fatto che certi percorsi per chi esce dall’autostrada e deve effettuare carico e scarico merci sono in ogni caso obbligatori, stante l’attuale sistema viario”. Secondo Confcommercio  le istituzioni locali devono adoperarsi al massimo per esercitare una pressione sul Governo che uscirà dalle elezioni del 4 marzo, per far sì che gli annunci degli ultimi decenni diventino realtà: degli assi viari si sente parlare da una vita, adesso è il momento di passare una volta per tutte ai fatti concreti”.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.