Discarica cava Fornace: querelato l’ex vice sindaco Mazzoni

PIETRASANTA - Ieri mattina Enrico Giardi, presidente di Programma Ambiente Apuane SpA, società che gestisce la discarica di rifiuti speciali non pericolosi nell'ex cava Fornace, ha presentato querela nei confronti di Daniele Mazzoni, ex vicesindaco del Comune di Pietrasanta, a seguito delle sue dichiarazioni sul social network Facebook.

-

Il presidente Giardi, accompagnato dai legali di PAA, si è pertanto recato alla Procura della Repubblica di Massa per querelare Mazzoni. “E’ intollerabile accettare un continuo florilegio in rete e in particolare sui social network di notizie non rispondenti al vero e diffamatorie nei confronti della società che rappresento”- ha dichiarato Giardi.

In realtà, PAA SpA è una società pubblico-privata che gestisce una discarica di rifiuti speciali non pericolosi ubicata tra i comuni di Montignoso e Pietrasanta ma Mazzoni, lo scorso 31 dicembre, l’aveva definita sul suo profilo Facebook come “una discarica di amianto e terre inquinate”, additando inoltre il Partito Democratico come responsabile politico.

“Le affermazioni di Mazzoni sono assolutamente false perché, contrariamente a quanto da lui affermato, PAA gestisce la discarica nel pieno rispetto della legge e in conformità a tutte le autorizzazioni amministrative rilasciate dagli enti preposti. Il sito infatti raccoglie, come da autorizzazioni concesse, esclusivamente cemento-amianto, terre e marmettola, mentre non ha mai ricevuto terre inquinate e/o rifiuti pericolosi di origine sconosciuta, come da costui falsamente asserito.”

“Prendiamo serenamente atto – commenta l’avvocato Sandro Guerra, difensore di Daniele Mazzoni – dell’iniziativa assunta nei confronti dell’ex vicesindaco, che ovviamente si difenderà nelle sedi competenti e lo farà a trecentosessanta gradi: scandagliando prima di tutto i profili di verità delle dichiarazioni. Se qualcuno ha sbagliato è giusto che paghi, ma questo vale per tutti.” Su Facebook intanto in tantissimi hanno espresso solidarietà a Mazzoni, che da sempre sostiene la battaglia di tanti cittadini a favore della chiusura dell’impianto.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento