La medaglia di “Giusta tra le Nazioni” a Clotilde Nardini

CAPANNORI - E’ stata consegnata stamani la medaglia di “Giusta fra le Nazioni” – onorificenza conferita dal Memoriale ufficiale di Israele, Yad Vashem, per coloro che hanno messo a rischio la propria vita per salvare anche un solo ebreo dal genocidio nazista – alla memoria di Clotilde Nardini, originaria di Tofori.

-

Alla presenza di studenti delle scuole medie e superiori del territorio e delle comunità ebraiche, il sindaco di Capannori Luca Menesini e la prima assistente dell’Ambasciata Israeliana a Roma Sara Ghilad hanno dato il riconoscimento alla nipote di Clotilde, Francesca Nardini.

Alla cerimonia hanno partecipato anche Ornella e Silvano Sorani, i due bambini allora salvati, che hanno raccontato ai presenti la sua storia, dando una forte testimonianza dell’orrore nazista e dell’umanità di Clotilde.

Alla cerimonia, infine, ha preso parte Massimo Toschi, esperto di relazioni internazionali e promotore per la Regione Toscana di iniziativa sulla pace fra popoli, fra cui Israele e Palestina.

Per Capannori, come detto dal sindaco durante la cerimonia, iniziative come questa sono un’occasione per ricordare gli orrori del passato e riflettere su quelli di oggi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.