Nessun segno di violenza sul corpo dell’uomo trovato senza vita

CAMAIORE - Non sono emerse tracce di violenza sul corpo di Mohamed Ghanmi, 43 anni, trovato privo di vita ieri mattina in un cortile di una villa in ristrutturazione a Camaiore. Dall'autopsia effettuata stamani dal medico legale Stefano Pierotti sarebbero emerse nel sangue nelle urine tracce di sostanze stupefacenti.

-

 

Adesso seguiranno esami più approfonditi compreso quello istologico, per determinare quanta sostanza stupefacente l’uomo possa avere assunto. Il decesso – è confermato – è avvenuto nella nottata di mercoledì. Un mix di droga ed alcol, aggiunta al freddo della notte, potrebbe essere stata la causa del decesso dell’uomo, come si erano orientate fin da ieri le indagini dei carabinieri coordinati dal capitano Edoardo Cetola.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.