Real Forte vince ancora contro un Ghiviborgo spuntato

CALCIO D - La 21.a giornata di Serie D regala il derby tra Ghiviborgo e Real Forte Querceta. Da una parte la formazione di Venturi, ancora in lotta nella zona calda della classifica, dall'altra una corazzata reduce da 12 risultati utili consecutivi.

-

 

La prima emozione al 13′ quando Giordani alza a campanile per allontanare la sfera e il pallone si trasforma in una velenosa conclusione su cui Fontana è costretto a rifugiarsi in angolo. Pochi istanti dopo il Real passa in vantaggio: veloce azione Frati-Di Paola, conclusione del numero 9 biancorosso e contropiede da manuale del Real Forte che con tre tocchi arriva in area avversari; Vignali salta l’uomo e mette in mezzo per Falchini che di testa anticipa la difesa locale per l’1-0.

La reazione del Ghiviborgo è in questo calcio di punizione: Gemignani mette a centro area dove di Paola spalle alla porta tocca di testa e manda di pochissimo alto sopra la traversa. Al 28′ il raddoppio del Real: cross dalla destra e Re Mida Falchini trasformata in oro, pardon in gol, per il 2-0 della squadra di Buglio. Partita chiusa o quasi. Alla mezz’ora l’episodio che la indirizza definitivamente: azione sulla sinistra del Ghiviborgo e conclusione di Frati fuori di poco. Ma a centro area Di Paola entra in contatto con Tognarelli. Secondo il primo assistente Bartolomucci ci sono gli estremi per il rosso diretto e così l’arbitro Ancora espelle l’attaccante del Ghiviborgo. La mente corre alla partita di andata quando (in quel caso eravamo nei secondi finali) Di Paola fu espulso per un contrasto molto simile con Cauz.

Occasionissima Ghivi al 36′ quando Frati prova a saltare con un pallonetto Fontana in uscita, ma il portiere neroazzurro è bravo in due occasioni prima con le mani (dentro l’area) e poi con il petto ad allontanare.

Nel secondo tempo il Real Forte amministra, ma non risparmia qualche folata offensiva. Al 19′ Falchini va vicino alla tripletta con un colpo di testa sulla punizione di Chianese. Al 27′ ancora Real: calcio d’angolo, conclusione al volo di un giocatore ospite e parata a terra di Signorini. L’unica azione davvero pericolosa del Ghiviborgo al 36′ quando questo calcio di punizione di Frati avrebbe potuto riaprire la sfida.

Il Real inanella il 13° risultato utile consecutivo, il Ghiviborgo esce con una sconfitta che fa male ma che non deve piegare il morale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento