Rischio cattedra per centinaia di docenti con diploma magistrale

LUCCA - In provincia di Lucca sono oltre 600 gli insegnanti, diplomati magistrali, che rischiano il posto di lavoro in scuole dell'infanzia e in scuole primarie a causa della sentenza del Consiglio di Stato che li ha eliminati dalle graduatorie che portano alla cattedra in ruolo.

-

 

In attesa della manifestazione di Roma e dello sciopero in programma lunedì, una rappresentanza dei docenti di Piana, Valla del Serchio e Versilia ha organizzato un sit-in di fronte alla sede dell’ufficio scolastico provinciale e incontrato il provveditore Donatella Buonriposi. Sono definiti insegnanti “senza laurea”, ma sono inseriti nelle graduatorie provinciali e molti di loro hanno ottenuto cattedre annuali o anche il posto di ruolo; di punto in bianco (anche se la sentenza era attesa da tempo) non hanno alcun diritto di trovarsi nelle cosiddette Gae (graduatorie ad esaurimento). Quasi sempre però parliamo insegnanti con anni e anni di esperienza.

La partita ovviamente si gioca a Roma, ma da parte sua il provveditore si è sentita di poter rassicurare almeno in parte i docenti.

Dopo la sentenza del Consiglio di Stato, in teoria la palla dovrebbe passare ai singoli Tar, ma alla luce della mobilitazione è probabile un intervento del Governo per risolvere la complicata situazione.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.