E’ scomparso l’avvocato Parenti

VIAREGGIO - Lutto a Viareggio per la scomparsa dell'avvocato Gianfrancesco Parenti, 73 anni.

-

Parenti, per tutti “Giovanni”, aveva ricoperto ruoli politici ed amministrativi importanti nel Partito Liberale, nel Movimento Dini, nella Margherita e nel PD, assumendo, nel corso del secondo mandato di Marco Marcucci a Viareggio, la carica di Vice-Sindaco.

La cerimonia funebre è in programma lunedì alle 10 al cimitero cittadino.

Così Andrea Marcucci:

“Ho perso un amico, con il quale ho condiviso tanta parte del mio percorso politico. Gianfrancesco  Parenti è stato un grande avvocato, un amministratore straordinariamente accorto ed un cittadino particolarmente innamorato della sua Viareggio e della Versilia”.
Così il senatore Pd Andrea Marcucci ricorda la figura di Gianfrancesco Parenti, oggi deceduto.
“La sua morte è una perdita per le istituzioni, per il mondo professionale- sottolinea il parlamentare dem- ed anche mia personale, il dialogo con Gianfrancesco mi ha sempre arricchito. Le mie più sentite condoglianze vanno alla famiglia”.

Questo il messaggio inviato alla stampa da Massimiliano Baldini:

“La sopraggiunta notizia della morte dell’Avv. Gianfrancesco Parenti mi rattrista molto e rappresenta una indubbia perdita per l’intera comunità viareggina e della Provincia di Lucca dove era molto conosciuto ed apprezzato.
Giovanni – così lo chiamavano le persone più vicine – era un collega stimatissimo e noto del Foro lucchese di cui era stato Presidente e, negli anni, aveva ricoperto ruoli politici ed amministrativi importanti nel Partito Liberale, nel Movimento Dini, nella Margherita e nel PD, assumendo, nel corso del secondo mandato di Marco Marcucci a Viareggio, la carica di Vice-Sindaco.
Oratore di prim’ordine, si è distinto anche per il suo impegno nei Lions e per la battaglia di rilancio della Villa Argentina.
Malgrado ci fossimo sempre trovati su fronti politici diversi e contrapposti, la sua estrazione culturale e la sua ben nota signorilità ed eleganza ne faceva un punto di riferimento attentamente ascoltato anche dalla nostra parte dalla quale, almeno nelle idee, non distava poi così tanto.
Ci mancherà sicuramente la persona e ci mancherà altrettanto il suo punto di vista, sia in Tribunale che nel dibattito politico e cittadino, sempre contraddistinto da consapevolezza dei temi, intelligenza vivace e spirito arguto.
A nome mio e del Movimento dei Cittadini per Viareggio e Torre del Lago Puccini, un caro e sentito abbraccio va a tutta la sua famiglia ed in particolare alla figlia Lelia, collega anch’essa, con la quale condividiamo amicizia da sempre.”

Lascia per primo un commento

Lascia un commento