Serie D: il 2018 inizia domenica

CALCIO D - Mentre il mercato è entrato nel vivo e sicuramente regalerà altri colpi, il campionato di serie D è pronto a ripartire dopo un paio di settimane di stop legate alle feste di fine anno.

-

L’appuntamento è per domenica, 7 gennaio. Il 2018 inizierà proprio con il girone di ritorno. Al giro di boa possiamo tracciare un bilancio, anche se – si sa – la sessione invernale di mercato è destinata a cambiare il volto di molte compagini e dunque, di conseguenza, anche gli equilibri evidenziati finora.

Partiamo dall’alto e dunque dal Viareggio, vera rivelazione del campionato. Il terzo posto a soli 4 punti dalla capolista Ponsacco è frutto del lavoro svolto da tutta la società, lo staff tecnico e un gruppo di giocatori giovani e motivati. Insomma un mix perfetto che i tifosi sperano non venga alterato: ai bianconeri stanno arrivando tantissime richieste per i gioiellini, a Reccolani e al presidente Baroni il compito di dire no. Domenica il Viareggio ripartirà con una supersfida allo stadio dei Pini contro la Sanremese.

Seconda rivelazione della stagione il Real Forte Querceta. Partito male, il cambio di allenatore dopo la terza giornata (via Pagliuca, dentro Buglio) è stato decisivo per dare una vera e propria svolta. La coraggiosa scelta del presidente Mussi e della società ha pagato, e come. 14 partite: 8 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte. Insomma, ruolino di marcia minimo da playoff. Domenica i neroazzurri saranno di scena in casa contro il Finale Ligure.

Che dire poi del Seravezza?! Neopromossa, affidata ad un allenatore preparato e motivato come Walter Vangioni, la squadra del presidente Vannucci ha stupito tutti, forse anche lo stesso ambiente. L’avvio è stato straordinario, seguito ad una leggera flessione nella seconda parte del girone, ma ovviamente ci sta. Il quinto posto attuale al fianco del Real Forte Querceta è un premio alla programmazione e al lavoro. Domenica brutta trasferta a Sestri Levante. Dalla sosta i ragazzi di Vangioni devono ripartire alla grande.

Siamo al Ghiviborgo. La squadra affidata a Simone Venturi naviga nella parte centrale della classifica, ma dietro a questa posizione, per certi versi anonima, si nascondono i mille ostacoli disseminati fin qui sul percorso dei biancorossi: infortuni a catena, squalifiche e molto altro. Insomma i 21 punti fin qui guadagnati sono davvero tanti se si guarda più in profondità. La sosta dovrebbe essere servita per sistemare molte cose e sicuramente dal mercato arriveranno quei tasselli mancanti. Domenica partita subito da vincere a Scandicci contro la penultima in classifica.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.