Da vittime a imputate, le donne dicono no alla violenza dei tribunali

LUCCA - Donne vittime di violenze che, nelle aule di tribunale, vengono trasformate di fatto in imputate. Per denunciare questo tipo di procedimento all'interno dei processi, anche a Lucca il collettivo#nonunadimeno ha effettuato un volantinaggio per sensibilizzare cittadini e operatori di giustizia.

-

 

La manifestazione era in concomitanza con quella che si è svolta a L’Aquila, dove in occasione di un processo per violenza sessuale, l’avvocato difensore dello stupratore ha accusato la vittima di essere stata consenziente e di aver inscenato la violenza. Lo stesso avvocato avrebbe denunciato per diffamazione 3 donne, colpevoli di aver diffuso una lettera alle aquilane per spiegare chi fosse il legale e quello che aveva fatto in occasione del processo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.