Colazione sempre al top: un “must” per gli hotel

CAMAIORE - Quanto conta per noi fare una buona, o meglio, eccellente colazione in hotel quando siamo in vacanza? Tanto, talvolta tantissimo. Anche questo è martedì nel corso dell'ultima lezione di Hotel Klinik organizzata dall'associazione albergatori, balneari e commercianti di Lido.

-

Una giornata di formazione aperta a tutti gli operatori del settore, dagli albergatori ai ristoratori passando per bar e stabilimenti balneari.

Secondo i dati dell’agenzia trentina specializzata in sviluppo del turismo, l’83% di chi soggiorna in uno hotel ritiene che la colazione sia un aspetto molto importante dell’intera vacanza. E addirittura il 53% delle prenotazioni online avviene sulla base dell’offerta del breakfast. Ecco perché diventa fondamentale capire cosa proporre, e in che modo, per rendere unico l’inizio di giornata degli ospiti di una destinazione turistica.

‘La colazione da campioni’, per dirla con un famoso spot tv. Saper sfruttare adeguatamente gli spazi a disposizione, giocare con i colori e con le luci in sala, sfruttare la verticalità degli allestimenti: sono solo alcuni degli accorgimenti che rendono indimenticabile una prima colazione. Se poi si aggiunge della musica adeguata, un protocollo per clienti vegani e celiaci, attenzione del personale anche ai rumori in sala si riesce a raggiungere il top. E ad assicurare quindi la soddisfazione del cliente finale.

“Spesso – hanno aggiunto Maria Bracciotti e Luca Petrucci di Abc Lido – basta valorizzare alcuni elementi, scegliere specifici prodotti magari a chilometro zero e curare la presentazione e la disposizione del buffet per ottenere ottimi risultati”.

La lezione del pomeriggio di Hotel Klinik si è invece incentrata sullo ‘staff vincente’ . Anche in questo caso i presenti hanno potuto avere prova di piccoli ma efficaci accorgimenti per creare affiatamento tra lo staff, condividere obiettivi e risultati ed avere quindi un personale all’altezza del tipo di accoglienza che si vuole offrire.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento