Campori, il papa mancato e il quintuplo giuramento del parroco assolto

CASTIGLIONE G. - Il 25 marzo. al termine dei lavori di restauro, sarà riaperta la chiesa di Campori. Al paesino nel Comune di Castiglione e alla sua chiesa sono legati fatti storici che non tutti conoscono.

-

La piccola frazione di Campori anche se si trova ad un passo da Pieve Fosciana, rientra sul territorio comunale di Castiglione Garfagnana. Questo piccolo borgo in pieno Rinascimento per poco non ha annoverato tra i suoi abitanti più illustri addirittura un papa. Il Cardinale Pietro Campori, che aveva preso il cognome proprio dal paese, non divenne pontefice per soli tre voti.

A Campori si trova anche una delle chiese più antiche della Garfagnana dove sono avvenuti fatti davvero particolari. Tra questi, anche l’assoluzione di un parroco accusato di furto; per ottenere il proscioglimento dall’accusa, secondo la legge longobarda dell’epoca, gli bastò giurare per cinque volte, alla presenza di cinque conoscenti, di non aver commesso il fatto.

La chiesa è adesso sottoposta ad un leggero interventop di restauro e sarà nuovamente aperta al culto a partire da domenica 25 marzo quando ritornerà a Campori il grande quadro dedicato alla madonna appena restaurato per conto della comunità locale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento