Ghiviborgo batte 2-1 il Seravezza e fa tre passi verso la salvezza

CALCIO D - Nel turno prepasquale i biancorossoazzurri ospitavano la forte compagine versiliese allenata da Walter Vangioni. La squadra di mister Venturi si è imposta 2 a 1 e si avvicina alla quota-salvezza. Reti di Diana e Masini per i padroni di casa. Gran gol di Fiale per gli ospiti che sbagliano un calcio di rigore.

-

Giornata uggiosa allo stadio delle Terme di Bagni di Lucca per il derby tra Ghiviborgo e Seravezza. Terreno leggermente allentato ma la gara si gioca coi crismi della regolarità. I biancorossoazzuri cercano i punti della tranquillità, i verdeazzurri ospiti tranquilli già lo sono. Lunga fase di studio. La prima azione al 20esimo con Rubechini che crossa dalla sinistra, il colpo di testa di Ciccio Di Paola che sollecita il portiere Cavagnaro alla deviazione in angolo. Primo sussulto di un match piuttosto confuso con molti errori da ambo le parti. Alla mezz’ora Rodriguez fila via in contropiede ma il suo diagonale è sbilenco. Gara incanalata sullo 0 a 0 che però si sblocca all’improvisso quasi allo scadere del primo tempo. Punizione a favore del Ghivi: Diana incorna di testa. respinge Cavagnaro ma riprende lo stesso difensore centrale che scaraventa in fondo al sacco. Un vantaggio prezioso su cui costruire la partita. Ed in effetti in avvio di ripresa, corre l’ottavo minuto, il Ghivi raddoppia. Il cross magistrale dalla sinitsra è di Rebuchini, lo stacco di testa invece di Masini che mette in rete il punto del 2 a 0. Sembra fatta, ma non sarà così. Ci pensa l’intramontabile Lorenzo Fiale a riaprire tutto al 21esimo con una bellissima conclusione al volo sulla quale nulla può Signori che tuttavia diventerà protagonista. Chapeau per il gesto tecnico del 40enne dfensore in maglia verdeazzurra. Ora il Ghiviborgo soffre e subito dopo la mezz’ora l’incerto arbitro Cattaneo di Civitavecchia concede un calcio di rigore agli ospiti per un presunto mani di Barretta. Proteste vibranti dei biancorossi. Dal dischetto si presenta Rodriguez che calcia quasi da fermo. Signorini intuisce e devia salvando il risultato. Nel finale ancora Seravezza all’offensiva e Ghiviborgo in grande, grandissima sofferenza. Dopo 5′ di recupero la squadra di Venturi incamera però un successo prezioso che vale una fetta consistente di salvezza. Anzi, a dispetto della scaramanzia ma potremmo dire che ormai è quasi fatta.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento