In mostra gli scatti di Cesaretti, il fotografo del cinema e delle periferie americane

PORCARI - Un fotografo che ha lavorato con registi di fama mondiale ma che ha ritratto anche le persone ai margini della società americana. E' Gusmano Cesaretti, porcarese, al quale è dedicata la mostra alla Fondazione Lazzareschi, visitabile dal 24 marzo al 27 maggio.

-

Cesaretti è emigrato negli Stati Uniti all’inizio degli anni ’60 e a Los Angeles è entrato in contatto con il mondo del vicino. La sua vita è cambiata quando ha ricevuto una telefonata da Michael Mann, regista di successi mondiali con Insider e l’Ultimo dei Moichani e produttore della serie televisiva Miami Vice, che gli ha proposto di lavorare con lui. Da lì è iniziato un connubio che continua tutt’ora.

Tra l’altro all’anteprima per la stampa è intervenuti anche Henry Hopper, figlio del celebre attore Dennis Hopper, interprete di film come Easy Rider e Apocalypse Now. In mostra a Porcari, come detto, ci sono anche gli scatti con cui Cesaretti ha documentato i sobborghi ed i lati più nascosti delle metropoli americane.

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.