La Versilia elegge quattro parlamentari

VERSILIA - Si attesta sul 73,5% l'affluenza media alle urne nei sette comuni versiliesi, leggermente sopra il dato nazionale del 72,91%. La percentuale peggiore a Stazzema, dove è rimasta sotto il 70%. Il dato migliore a Forte dei Marmi (75,92%).

-

Veniamo ai maggiori risultati emersi dalle urne. Ovunque primeggia Di Maio e il centrodestra, con Salvini in avanti.

A Viareggio il Movimento 5 Stelle è il primo partito sia alla Camera che al Senato con il 27 e il 26%. Segue il PD intorno al 22%. La Lega sorpassa Forza Italia, 19 a 15.

A Massarosa alla Camera è un testa a testa tra la Lega (26,55%) e il M5S (26,72%). Stesso scenario a Camaiore, dove i grillini prevalgono di poco sui leghisti. A Pietrasanta più netto il distacco dei pentastellati (sul 27%, contro il 21%), mentre al Senato Forza Italia è leader. A Seravezza superano quota 32%.  A Forte dei Marmi è la Lega il primo partito alla Camera.

Venendo ai candidati, al Senato Massimo Mallegni  stravince ovunque, anche a Viareggio. Al Forte raggiunge persino il 50%. Nella sua Pietrasanta prende 6.126 voti, quasi gli stessi voti presi da candidato sindaco nel primo turno delle amministrative 2015. Un dato da analizzare in chiave amministrative.

Anche Riccardo Zucconi alla Camera fa il pieno, sia a Massarosa e a Viareggio. En plain ovunque anche di Deborah Bergamini.

La Versilia esce dalle elezioni con una rappresentanza in Parlamento maggiore rispetto al 2013, forse addirittura raddoppiata. Oltre a Mallegni e Bergamini eletti in Forza Italia, Zucconi (Fratelli d’Italia), c’è Giancarlo Ferrara, viareggino d’adozione, secondo nel listino proporzionale del Movimento Cinque Stelle. La sua elezione al momento non è certa. Dovranno essere completate tutte le operazioni, compreso il conteggio dei riparti per circoscrizione, per avere la conferma. Con lui salirebbe a quattro la pattuglia di parlamentari versiliesi.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento