Lucchese-Gavorrano finisce a reti bianche (0-0) e… tra i fischi

CALCIO C - Delicata gara interna per la Lucchese di scena al Porta Elisa contro il riemergente Gavorrano di Favarin. La Lucchese deve accontentarsi del pareggio (0-0),. Qualche buona occasione nel primo tempo. Prosegue il digiuno dei rossoneri che non vincono al Porta Elisa da circa quattro mesi.

-

Ormai la pioggia è compagna fedele delle gare interne della Lucchese. Ma stavolta al Porta Elisa si gioca. Il campo è pesante ma i rossoneri possono sfidare e misurare la voglia di riemergere del ringalluzzito Gavorrano di Giancarlo Favarin. Lopez conferma per 10/11esimi la squadra che due settimane fa ha sbancato l’Arena Garibaldi con l’unica novità di Tavanti al posto di Cecchini che non va nemmeno in panchina. Oltre al tecnico tra gli ospiti c’è un altro ex: il centravanti Brega. Avvio di gara molto tattico e il campo allentato certo non favorisce le belle trame col pallone fatto viaggiare rasoterra. A ridosso del quarto d’ora occasionissima per la Lucchese: filtrante di Buratto per Arrigoni che rimette in mezzo per Fanucchi che tutto solo però calcia in modo maldestro a fondo campo. Ora la Lucchese sale in cattedra. Anche capitan Espeche in avanscoperta impegna il portiere maremmano Falcone. La spinta della Pantera si fa impetuosa, quasi asfissiante. Favarin è costretto ad effettuare due cambi forzati già nel corso del primo tempo. Quasi allo scadere Ciro Capuano sfiora il palo della porta del Gavorrano che però ancora una volta si salva. Si va al riposo sullo 0 a 0 e la sensazione che non sarà facile sbloccarla. Nella ripresa la Lucchese continua ad attaccare. Curiosità intorno al 20esimo: si blocca un guardalinee. Gara che continua con due dirigenti a segnalare solo i palloni che escono. Nel finale Lopez prova a gettare nella mischia anche Del Sante e Baroni. Spazio ancne per Parker al posto di Bortolussi. Disperato assalto finale della Lucchese. Sono addirittura 7 i minuti di recupero ma la Lucchese non passa. Prosegue il,lungo digiuno di vittorie in casa e la squadra di Lopez esce tra i ifschi dei tifosi delusi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.