Operaio della Darsena cade da una scala; Cgil: “Più controlli”

VIAREGGIO - Incidente sul lavoro questa mattina, per fortuna senza gravi conseguenze, al cantiere navale Arpeca in Darsena. Un operaio di 51 anni intorno alle 10.45 è caduto da una scala mentre stava lavorando, riportando un trauma facciale.

-

L’uomo, titolare di una officina di motori marini di Chiavari, si trovava a bordo di una nave da diporto di bandiera maltese arrivata a Viareggio per manutenzione. E’ scivolato lungo la scala che collega il ponte di coperta alla zona di imbarco, urtando violentemente la testa su una paratia.

E’ stato trasferito in elisoccorso all’ospedale Cisanello di Pisa. Le condizioni dell’uomo – secondo quanto riferito dal 118 – non dovrebbero essere gravi. Escluse traumi cranici, l’uomo potrebbe essere dimesso a breve.

Sul posto sono intervenuti i militari della Guardia Costiera, oltre ai vigili del fuoco e i responsabili di medicina del Lavoro dell’Asl. Sono in corso ulteriori indagini congiunte di Capitaneria di porto ed ASL per ricostruire con esattezza la dinamica dell’incidente e verificare che siano state debitamente rispettate tutte le norme in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.

“Servono misure di controllo straordinarie”. Questo il commento di Nicola Riva, segretario Fiom-Cgil Versilia. “Resta molto grave la situazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro nella cantieristica: da troppo tempo non vengono effettuati i controlli da parte delle autorità sanitarie e del lavoro.
“L’utilizzo indiscriminato degli appalti ha portato lavoratori di tante aziende a svolgere nella precarietà e nel ricatto occupazionale le loro attività, in modo promiscuo e pericoloso. Tutto questo avviene quotidianamente in violazione delle norme di legge e del buon senso ed ormai è un fatto metabolizzato al punto che da troppi viene considerato normale”- conclude Riva.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento