Prosegue il terribile tour de force della Lucchese; sabato c’è il Prato

CALCIO C - Dopo il pareggio interno con la Viterbese incombe subito un altro impegno per la Lucchese attesa sabato (ore 16,30) dalla trasferta sul campo del Pratio. La gara si giocherà al Mannucci di Pontedera. Rientra Tavanti. Per il resto Lopez dovrebbe confermare la squadra che ha ben impressionato contro i laziali.

-

E’ una fase stagionale tra le più intense. Quasi senza sosta. Da almeno due partite, trasferta di Carrara e gara interna di sabato con la Viterbese, la Lucchese raccoglie buoni consensi ma pochi punti. Dei sei in palio tra marmiferi e laziali la squadra di Lopez ne ha messo in saccoccia solo uno che è ben poca cosa per le prospettive-tranquillità. Chiaro che l’imminente penalizzazione dell’Arezzo, si parla di un -8, rivoluzionerà la classifica dando respiro a compagini appunto come la stessa Lucchese che rimangono impantanate in una posizione affatto tranquilla. Tornando alla gara con la Viterbese la squadra di Lopez ha disputato una buonissima partita fronteggiando alla pari un interlocutore che poteva ancora ambire ad un eventuale aggancio al vertice. I rossoneri se la sono giocata fino in fondo e hanno avuto il torto principale di non essere riusciti a conservare il vantaggio facendosi raggiungere quasi subito dopo il vantaggio firmato da Arrigoni. Ma il complesso rossonero è piaciuto per grinta, determinazione e cifra tecnica espresse. Sul piano individuale una menzione particolare la merita il giovane attaccante Parker che ha sfiorato più volte una rete che avrebbe meritato. Probabile una sua conferma sabato al Mannucci di Pontedera contro il Prato. Già, perchè si torna subito in campo in un tourbillon di impegni da togliere il fiato. Lopez recupera Tavanti che tornerà a calcare la fascia destra con Russu a sinistra. Detto di Parker al fianco di Fanucchi stavolta in mediana giocherà Buratto con Nolè in panchina. Per il resto spazio ai soliti noti. Attenzione il Prato è ultimo in classifica ma non andrà sottovalutato anche per non ripetere la scialba prova del match di andata quando al Porta Elisa finì 0 a 0 in una delle gare più brutte viste in questo campionato.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.