Segnali di ripresa dal manifatturiero

LUCCA - Confindustria Toscana Nord ha presentato nella sede di Lucca i dati relativi al bilancio delle imprese manifatturiere delle province di Lucca, Pistoia e Prato. L'analisi non si limita al raffronto con il 2015, ma prende in esame il decennio 2006 2016, classificando ed analizzando i dati delle aziende che hanno depositato il bilancio negli ultimi 5 anni e con valori superiori a soglie minime.

-

Per quanto riguarda il territorio lucchese, dall’analisi emerge che il valore aggiunto è in progresso in quasi tutti i settori tipici ( Carta, meccanica per la carta, nautica e lapideo) con un + 30% della nautica rispetto al 2015, un + 11% per la carta, un 5,4% per la meccanica e un + 2,4%per quanto riguarda il lapideo. Dati incoraggianti che il presidente Giulio Grossi sintetizza così

Uno scenario che fa ben sperare anche per una progressiva ripresa dell’occupazione, a patto che, come sottolinea Grossi, anche la politica faccia la sua parte.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.