Tre anni (e 2,5 milioni) per la messa in sicurezza del pontile

FORTE DEI MARMI - Ci vorranno oltre 2,5 milioni di euro per la risistemazione del pontile del Forte, ripartiti in tre anni. Il pacchetto di interventi è stato approvato mercoledì sera dal Consiglio comunale.

-

Grazie all’ok al Piano delle alienazioni, strettamente legato al programma triennale delle opere pubbliche.

La ristrutturazione e messa in sicurezza del pontile, simbolo di Forte dei Marmi, sarà fatta in tre anni. Il primo, già nel 2018 di 780.000,00 euro, il secondo nel 2019 di 1.090.000,00 euro e il terzo nel 2020 di 650.000,00 euro. L’urgenza di intervenire per garantire la tenuta strutturale era emersa con forza nei mesi scorsi dopo un sopralluogo del sindaco con la Capitaneria a novembre.

Il pacchetto delle opere comprende anche il terzo lotto della riqualificazione di Piazza Garibaldi per 700.000,00 euro, mentre 535.000,00 euro andranno all’illuminazione pubblica di alcune zone di Vittoria Apuana. 500.000,00 euro sono invece, il contributo destinato a Gaia Spa per la sostituzione delle tubature in fibro cemento dell’acquedotto in via Michelangelo. Oltre ai 263.000,00 euro per la cabina elettrica per lo stadio Necchi Balloni e la nuova illuminazione per il Palasport.

“Tutte queste opere, relative al 2018 – spiegano l’assessore alle finanze Andrea Mazzoni e l’assessore ai lavori pubblici Enrico Ghiselli – saranno finanziate attraverso gli oneri di urbanizzazione e grazie al Piano della alienazioni.

Ci saranno poi 100mila euro destinati per la prima volta esplicitamente al decoro ubano. E infine i 38.000,00 euro finora accantonati grazie alla rinuncia del sindaco agli emolumenti e alla riduzione del 30% degli assessori sul loro compenso, verranno destinati a prestiti al consumo per le famiglie in difficoltà.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.