Bolkestein: “Le concessioni balneari sono beni e non servizi”

ROMA - "La Direttiva Servizi Europea che porta il mio nome non è applicabile ai balneari perché rientrano nel contesto dei beni e quindi non rientrano nel servizi." Parola di Frits Bolkestein, firmatario della famigerata Direttiva europea del 2006 sulla libera circolazione di servizi.

-

L’ottantacinquenne economista e politico olandese è stato ricevuto nelle sale di Montecitorio su iniziativa della deputata versiliese di Forza Italia Deborah Bergamini nel convegno “L’Europa e la Bolkestein spiegate da Mr Bolkestein”. Presente anche il senatore Massimo Mallegni.

L’ex Commissario Ue ha incontrato i rappresentati dei balneari italiani. Molti i versiliesi presenti, dal Presidente dei balneari di Viareggio Pietro Guardi, a Emiliano Favilla, all’ex vice sindaco di Pietrasanta Daniele Mazzoni.

Bolkestein ha ribadito più volte nel corso del suo intervento. “Le concessioni balneari sono beni non servizi, quindi non capisco come si possa applicare la direttiva ai balneari”.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.