Controlli della Polizia in darsena a Viareggio: 4 patenti ritirate

VIAREGGIO - Ancora controlli presso la darsena di Viareggio da parte della Polizia di Stato che, sabato notte, ha monitorato il popolo della movida che si era riversato nei locali notturni della zona. Al dispositivo hanno partecipato 4 equipaggi della Stradale e una pattuglia del Commissariato di Viareggio, supportati da un ufficio mobile nonché da un medico e da un infermiere della Questura lucchese.

-

In tutto sono state identificate 47 persone e controllati 25 veicoli, anche con l’ausilio del drug-test, ossia un tampone con cui il sanitario della Polizia di Stato raccoglie la saliva di chi è sospettato di avere guidato dopo essersi drogato. In 3 sono risultati positivi all’etilometro, mentre uno anche agli stupefacenti e per tutti la Polstrada ha fatto scattare la denuncia all’autorità giudiziaria per guida in stato di ebbrezza alcolica e sotto l’influenza di stupefacenti, nonché il ritiro della patente. Per il conducente trovato positivo alla cocaina nei prossimi giorni saranno effettuate le controanalisi presso i laboratori di Roma. I poliziotti hanno contestato anche 5 violazioni al codice della strada e sequestrato un’auto priva di assicurazione, sottraendo 30 punti dalle patenti.

Inoltre nella notte tra domenica e lunedì la Sottosezione di Viareggio, sempre della Polizia Stradale, ha sorpreso 2 automobilisti che guidavano dopo aver bevuto troppo. Il primo, di 38 anni e originario della provincia di Bergamo, domenica sera era alla guida di Golf sull’A/12 quando, all’altezza di Pietrasanta, ha urtato un’auto e non si è fermato. L’allarme è pervenuto alla centrale operativa della Polstrada, che l’ha girato alle pattuglie al fine di stringere il fuggitivo in una morsa. Più avanti la Golf è stata bloccata e il conducente era talmente ubriaco che ha cercato di attraversare la carreggiata. E’ stato placcato dai poliziotti, che gli hanno ritirato la patente e sequestrato l’auto.

Il secondo automobilista è stato sorpreso sempre sull’A/12, vicino al casello Versilia. Il conducente, nato 44 anni fa a Firenze e residente a Lucca, teneva un’andatura poco rassicurante e, perciò, una pattuglia l’ha fermato. Gli agenti gli hanno sequestrato l’auto dopo aver appreso che la patente gli era stata ritirata da qualche mese, segnalando tutto alla Prefettura per la sua revoca definitiva.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento