Ecco i fondi per sistemare le case popolari

PROVINCIA DI LUCCA - Stanziati 3 milioni di euro per interventi agli alloggi di edilizia residenziale pubblica. Lo ha deciso l’organo di indirizzo politico sull’edilizia popolare, la cui assemblea raccoglie tutti i comuni della provincia: approvato all’unanimità il piano operativo di reinvestimento, lo strumento che permette di distribuire le risorse per adeguare gli immobili erp che soffrono i segni del tempo.

-

I fondi sono stati suddivisi con questo criterio: 1.218.540 euro per la manutenzione degli immobili individuati nella ricognizione; 1.381.000 euro per la ristrutturazione degli alloggi di risulta, 500.000 euro per l’efficientamento energetico con la sostituzione delle vecchie caldaie con nuove a condensazione e la sostituzione di infissi. Non appena saranno disponibili ulteriori 2.700.000, saranno completate le ristrutturazioni e previsti ulteriori interventi per alloggi di risulta. I tecnici Erp hanno redatto una lista di priorità, identificando gli interventi più urgenti.
Il criterio adottato dal Lode punta alla manutenzione e consente il mantenimento in buone condizioni del patrimonio intero, per questa e le prossime generazioni, in un periodo storico di crescente domanda di case popolari. La ristrutturazione degli alloggi di risulta è cruciale per un rapido scorrimento delle graduatorie, consentendo di riassegnare, in tempi più celeri, appartamenti lasciati dai precedenti locatari e che hanno necessità di una messa a punto più o meno radicale. L’efficientamento energetico, infine, va nella direzione di consentire un risparmio importantissimo per le famiglie, che si ritroveranno a poter risparmiare su consumi e relative bollette. Gli interventi manutentivi si localizzeranno in ogni comune della provincia di Lucca, seguendo il criterio di criticità, suddivisi in una prima e una seconda fase, a seconda della disponibilità dei fondi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento