Ghiviborgo cede con onore a Sanremo; ma la salvezza è cosa fatta

CALCIO D - Nonostante la sconfitta sul campo della terza forza del campionato la squadra di Simone Venturi ha staccato il biglietto della salvezza diretta. Domenica prossima gara interna contro il Ligorna con possibili esperimenti del tecnico Venturi avviato a sua volta verso una probabile conferma.

-

 

270′ dalla fine del campionato e dal 6 maggio ma per il Ghiviborgo ormai è fatta. La tanto agognata salvezza e la permanenza in serie D è cosa fatta per la squadra di Simone Venturi. E questo nonostante la sconfitta di Sanremo maturata nella ripresa al cospetto della terza forza del campionato. Ma soprattutto nel primo tempo Di Paola e compagni hanno spaventato a più riprese lo squadrone ligure che si giocherà la promozione in C con Albissola e Ponsacco.

Ebbene nonostante il paso falso il Ghiviborgo è salvo. Lo dice la matematica,.Dando uno sguardo alla classifica infatti si può notare che di fatto retrocesse Montecatini e Argentina la terz’ultima, ovvero lo Scandicci anche vincendole tutte salirebbe a 34 punti e quindi ad otto di distanza dal Ghiviborgo che avrebbe dalla sua la forbice anche qualora dovese invece perderle tutte.

La qualcosa ovviamente non si augura e non vuole mister Venturi. il tecnico è in odore di conferma anche perchè nonostante un avvio stagionale quantomai tribolato, è riuscito a rimettere la squadra a posto e in linea di galleggiamento. Domenica prossima allo stadio delle Terme salirà il Ligorna, formazione ligure che appaia in classifica i biancorossoazzurri a quota 42. Ne dovrebbe scaturire un match aperto e senza troppi tatticismi. Venturi ne approfitterà per effettuare qualche esperimento anche per il futuro. Tra questi sicuro l’impiego di Citti in porta. Potrebbe essere lui il portiere titolare del Ghiviborgo la prossima stagione. Annotazione finale sul Carraia. procedono i lavori allo stadio e l’auspicio è che da settembre il Ghivi possa tornare a giocare sul proprio campo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.