Grande Bionatura Nottolini ma la Coppa Italia va a Busto Arsizio

PALLAVOLO B2 DONNE - Al Palatagliate la Nottolini accarezza il sogno di vincere la Coppa Italia ma deve arrendersi ad una forte futura Busto Arsizio. Finisce 3 a 1 per le lombarde coi seguenti parziali: 17-25, 25-20; 25-23; 25-9. Per la squadra di coach Sandro Becheroni resta comunque la soddisfazione di aver giocato una grande final four. Terzo posto al Real Napoli che batte il Cus Siena 3-0.

-

 

La Bionatura Nottolini esce tra gli scroscianti e meritati applausi del Palatagliate che per due giorni l’ha sorretta, incitata e spinta verso una Coppa Italia ch è stata vicina ma che alla fine è andata pure in questo caso con merito alla Futura di Busto Arsizio. Dopo aver superato in semifinale l’ostico e forte Real Napoli la squadra di coach Becheroni ha affrontato in finale la compagine lombarda che nell’altra semifinale aveva avuto la meglio sul Cus Siena. Di fronte ai mille del Palatagliate, coi tifosi capannoresi scatenati nel sostenere le bianconere, è scaturita una gara davvero palpitante almeno fino al terzo set. Nottolini pimpante e decisa nella prima frazione che si aggiudicava 25 a 17 dando purtroppo solo l’illusione di poter compiere la grande impresa. In realtà nel secondo set Busto Arsizio allunga  sul 18 a 11 e diventa imprendibile. ll terzo set è quello che dà la svolta al match e alla final four. Alternanza di punti e di emozoni fino al 23 pari ma due passaggi a vuoto della Nottolini regalano il set a Busto Arsizio. Crollo soprattutto mentale di Capannori che di fatto non gioca il quarto set che si chiude infatti con un eloquente 25 a 9. La Coppa Italia 2017/2018 di B2 va dunque alla Futura Busto Arsizio ma come dicevamo la squadra del presidente Paolo Gradi esce a testa alta confermandosi come una delle più belle realtà della categoria nell’intero panorama nazionale. Tra l’altro Beatrice Roni è stata premiata conme miglior giocatrice del torneo. Il bilancio finale di coach Becheroni non può che essere lusinghiero. Ora ci si rituffa in campionato per il rush finale e per una B1 che è davvero dietro l’angolo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.