La Provincia sistemera’ la caserma dei Vigili del Fuoco

LUCCA - La Provincia di Lucca interverrà per ripristinare una parte della sede dei Vigili del Fuoco di Lucca con un primo lotto di lavori che prevede uno stanziamento di 415mila euro. L'obiettivo è di aprire i cantieri entro la fine del mese di luglio.

-

L’annuncio è stato dato oggi – venerdì 6 aprile – dal presidente della Provincia Luca Menesini nel corso dell’incontro convocato in Prefettura, a Palazzo Ducale, dal Prefetto di Lucca Maria Laura Simonetti e a cui hanno preso parte, tra gli altri, il direttore regionale della Toscana dei Vigili del Fuoco Roberto Lupica, il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco di Lucca Geremia Coppola, i rappresentanti sindacali locali del Corpo e l’arch. Francesca Lazzari della Provincia. Dalla Provincia, ente proprietario dell’edificio, è venuta quindi l’assicurazione di un intervento in tempi ravvicinati per ripristinare la fruibilità, mettere in sicurezza e riqualificare una porzione della caserma, con tempi che rispettino le esigenze di funzionalità di un presidio di soccorso irrinunciabile e quelle del personale, dopo che nelle scorse settimane l’area delle camerate e della mensa avevano evidenziato criticità e infiltrazioni dalle coperture. A seguito dei sopralluoghi compiuti dai tecnici provinciali anche nei giorni scorsi, è stata predisposta una perizia e, soprattutto, un progetto di fattibilità per 415mila euro. L’obiettivo – ambizioso ma raggiungibile – è di predisporre il progetto esecutivo dei lavori entro maggio, per poi bandire la gara d’appalto a giugno e aprire così i cantieri a luglio. I lavori dovrebbero durare circa due mesi. Il prefetto, il direttore regionale della Toscana dei Vigili del Fuoco e il comandante provinciale, nell’esprimere soddisfazione per l’annuncio, che corrisponde alle aspettative immediate del personale, espresse dai rappresentanti sindacali intervenuti, hanno assicurato la più ampia disponibilità a concordare con la Provincia modalità e tempi certi per l’esecuzione dei lavori, in modo da assicurare la funzionalità della caserma e migliori condizioni di lavoro per chi vi opera, ogni giorno, 24 ore su 24.Più nel dettaglio, l’intervento annunciato prevede la sostituzione completa del manto di copertura, la sua coibentazione e impermeabilizzazione nonché il rifacimento delle gronde e la sostituzione / integrazione dei canali e dei discendenti. A questi lavori si affiancano la demolizione del controsoffitto pesante che ha evidenziato problemi di sfondellamento, la ricostruzione del controsoffitto in fibra leggera con l’inserimento di nuovi corpi illuminanti a Led e la ridistribuzione dell’impiantistica nel sottotetto.I lavori saranno finanziati attingendo in parte all’avanzo di amministrazione del precedente bilancio e, per questo motivo, la progettazione esecutiva procederà di pari passo con i passaggi amministrativi necessari per liberare le risorse già accantonate.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento