Liquami nei fiumi: parte l’esposto del M5S

CAMAIORE - E' un duro attacco quello che fa il Consigliere regionale del M5S Giacomo Giannarelli nei confronti della Regione Toscana, dopo l'allarme lanciato da Arpat sugli sversamenti di liquami dal depuratore di via Duccini.

-

Acque nere non depurate scaricate direttamente nei fossi e, quindi, in mare, che hanno sballato i valori batterici. Questa la situazione rilevata a fine marzo dall’Agenzia regionale per l’ambiente. Gaia si era vista costretta infatti ad attivare il bypass per non sovraccaricare l’impianto, già adesso in difficoltà. Una minaccia – di fatto – per l’imminente stagione balneare.

Mentre il Movimento 5 Stelle, che aveva portato il caso all’attenzione di Arpat, si prepara a presentare un esposto in Procura, l’amministrazione Del Dotto annuncia di sostenere l’ampliamento del depuratore, progettato da Gaia, con la realizzazione della terza vasca, unica soluzione al sovraccarico attuale dell’impianto. Il Comune cederà il terreno adiacente al gestore, che in cambio dovrà contribuire a realizzare opere infrastrutturali, ridisegnando la viabilità e l’accesso all’area.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.