Olbia e Pro Piacenza da battere per credere ancora nei playoff

CALCIO C - La vittoria di Gorgonzola ha ridato morale e fiducia alla Lucchese in vista del rush finale. Tre giornate alla fine ma solo due partite per i rossoneri che osserveranno anche il loro turno di riposo. Due gare da giocare al Porta Elisa contro Olbia e Pro Piacenza e con l'obiettivo di tornare a sorridere sul proprio campo.

-

Tornata da Gorgonzola rinfrancata e con tre punti in più in saccoccia che non fanno mai male  la Lucchese ha già cominciato a preparare la prossima sfida che si chiama Olbia, sabato ore 14,30 al Porta Elisa. In realtà a tre giornate dalla fine la squadra di Lopez deve giocare due sole partite, entrambe in casa: dopo i sardi sarà la volta del Pro Piacenza nell’ultima di campionato, fissata per sabato 5 maggio.

La classifica parla chiaro, e la vediamo. Tutto può ancora succedere e la Pantera può credere di chiudere perlomeno all’undicesimo posto ma ci vorranno assolutamente due vittorie e… sei punti.

In realtà se dovessimo dar retta all’ultimo trend al Porta Elisa potremmo tranquillamente affermare che ormai la Lucchese può mettersi l’anima in pace per i playoff. Diciamo tutto questo perchè Espeche & C. non vincono tra le mura amiche da una vita, calcisticamente parlando. Pensate che l’ultimo hurra casalingo risale al lontano 12 novembre, 2 a 1 sull’Alessandria. Da allora solo pareggi (tanti ben sette consecutivi) e qualche sconfitta. Troppi punti lasciati per strada. Chiaro che alla luce di quanto suddetto bisognerà invertire diametralmente il non troppo esaltante ruolino di marcia.

Lopez, che dopo due giornate di squalifica tornerà in panchina, a grandi linee dovrebbe concedere fiducia all’undici che ha espugnato il campo della Giana Erminio anche se è abbastanza prematuro parlare di formazione e schieramenti visto che mancano ancora diversi giorni alla partita con l’Olbia.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento