Passeggiata della Bionatura Nottolini in attesa del bigmatch di Forlì

PALLAVOLO B2 DONNE - Agevole successo della capolista (3-0) contro il fanalino di coda Carrarese. Tutto facile per le bianconere di coach Becheroni che ne ha approfittato per dare spazio a tutto il roster. Sabato (ore 17,30) bigmatch a Forlì che può dare la promozione in B1.

-

La Bionatura Nottolini Capannori fa gruppo e si stringe attorno a coach Becheroni per l’ultimo sforzo stagionale. La promozione è dietro l’angolo ma le bianconere devono fare l’ultimo sforzo per conquistare anche matematicamente. In realtà com’era facilmente prevedibile la 22esima giornata nulla ha aggiunto a quanto già non si sapesse di questo girone E della B2 femminile di volley. Ovvero: dominio della Nottolini ma Forlì che non intende mollare. La capolista ha fatto davvero una passeggiata nel match che alla Palapiaggia la opponeva al Fan Ball Italia o Carrarese che dir si voglia. Un secco 3 a 0 con parziali a 8, 21 e 15 che la dicono lunga sul divario in campo tra la prima e l’ultima della classe. Il tecnico capannorese ne ha approfittato per concedere spazio anche alle giocatrici solitamente meno utilizzate. Ampio ricorso dunque a tutto il roster. Nessuna sorpresa anche a Rimini dove il Forlì è passato pur concedendo un set col punteggio di 3 a 1. Invariato pertanto anche il distacco in classifica. 64 punti per la Nottolini contro i 56 delle romagnole: un rinfrancante + 8 alla vigilia del bigmatch che potrebbe chiudere o anche riaprire il campionato. Certo che il vantaggio è robusto e consistente. Facendo due rapidi calcoli una vittoria a Forlì con qualsiasi punteggio vorrebbe dire promozione. Una sconfitta alimenterebbe invece le speranze delle forlivesi ma lascerebbe comunque il pallino ancora nelle mani della Bionatura. Tra l’altro il 16 dicembre scorso nel match di andata alla Carlo Piaggia ci fu il sonante successo della squadra di Becheroni che s’impose 3-0. Appuntamento dunque a sabato prossimo (ore 17,30) per la partitissima che vale tutto un campionato.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.