Tassa di soggiorno per i turisti…. ma non a Vagli!

VAGLI - La tassa di soggiorno arriva in valle del Serchio. La pagheranno - a partire dagli ultimi giorni di aprile - imprenditori e non che gestiscono le strutture ricettive in tutti i comuni della Garfagnana: in tutti tranne Vagli, parola di Mario Puglia!

- 2

Come ci hanno segnalato alcuni albergatori l’Unione dei comuni della Garfagnana nel recepire una direttiva regionale ha deliberato che si debba pagare un euro ogni cinque giorni di pernottamento di ogni turista in Valle. Soldi che dalla stessa Unione dovrebbero essere reinvestiti in promozione del territorio. Al di la’ degli imprenditori che non hanno certo accolto di buon occhio questa decisione, il sindaco di Vagli Mario Puglia – il cui comune non fa parte dell’Unione – ha lanciato un monito giudicando sbagliato questo balzello.

Commenti

2

  1. Roberto Lucchesi 3936167580


    Caro Sindaco,sono quello della”lotteria”.Dalla Scuola Alberghiera di Roma , ho vissuto di e per il Turismo a 360 gradi.Ho organizzato Feste ed Eventi di ogni tipo ed ancora adesso mi “diverto” a farlo con la stessa passione ed entusiamo di mezzo secolo fa’.Non ho mai trattato i miei clienti/ ospiti come polli da spennare.Volevo farti i complimenti,con delle “idee” che molti tuoi Colleghi definiscono quanto meno strampalate,hai fatto di Vagli un MitoTuristico.Questo ha permesso di portare centinaia di migliaia di Turisti che hanno portato dei vantaggi economici , a costo zero , anche in quei Comuni gestiti da Sindaci con ” la puzza sotto il naso”.Spero che ti abbiano consegnato la mia sangria di Babbo Natale.In attesa di incontrarci per fare 4 chiacchere buona serata.Roberto Lucchesi

  2. Mia Elena Bracciani


    Noi paghiamo le tasse più alte della provincia di Lucca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.