Un treno in più a Pietrasanta, ma i disagi restano

PIETRASANTA - Finalmente una buona notizia per i pendolari versiliesi. Da lunedì 23 aprile il treno Regionale Borgo Val di Taro – Pisa - Firenze SMN, con partenza da Borgotaro alle 5.50, fermerà anche a Pietrasanta.

-

Una boccata di ossigeno per i lavoratori e gli studenti che si recano ogni mattina nel capoluogo pisano e fiorentino. Per consentire la sosta a Pietrasanta alle 7.10 (soppressa alcuni anni fa), l’orario di fermata del treno nelle stazioni precedenti verrà anticipato di 2 minuti, quello di fermata a Viareggio e Pisa San Rossore sarà posticipato di un minuto.

Trenitalia, in accordo con la Regione Toscana,  ha recepito l’istanza dei pendolari di inserire una fermata intermedia tra Massa Centro e Viareggio. La richiesta è nata dalla necessità di sopperire alla sospensione di alcune fermate, fino al 30 giugno, per consentire i lavori di potenziamento infrastrutturale  tra Sarzana e Vezzano Ligure.

Cattive notizie continuano ad arrivare invece per la linea Viareggio-Lucca, come denuncia il neo Consigliere regionale Maurizio Marchetti. L’ultimo episodio è di pochi giorni fa. Un treno regionale da Savona è arrivato a Viareggio in ritardo e quello in coincidenza per Lucca è partito puntuale senza aspettare. Costringendo i pendolari ad attendere il treno dell’ora dopo. Purtroppo un classico.

“Il servizio regionale fatto così – tuona il capogruppo di Forza Italia a Firenze  – ha un’organizzazione irragionevole. O meglio: il treno in coincidenza che non aspetta concorre ad innalzare l’indice di puntualità complessivo, ma su questo la Regione deve essere intransigente e assicurarsi che il servizio di trasporto ferroviario sia garantito come deve. A costo di rivedere i termini del contratto di servizio».

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.