Bandiera blu “dimezzata” a Marina: balneari furiosi

PIETRASANTA - Quest'estate la Bandiera Blu sventolerà su tutti i Comuni della Versilia, ma non su tutta Marina di Pietrasanta. La Fee (Foundation for Environmental Educational) ha assegnato il riconoscimento ambientale solo alla località di Tonfano.

-

Niente vessillo per le altre tre località: Focette, Motrone e Fiumetto. La conferma è arrivata solo in giornata dagli uffici comunali, all’indomani della consegna ufficiale a Roma. Una distribuzione a macchia di leopardo che ancora non è stata motivata dalla capitale.

Difficile comprendere perchè a distanza di poche centinaia di metri la Bandiera Blu venga riconosciuta o negata. Se è vero che a Focette, Motrone e Fiumetto insistono le foci dei fiumi, causa dei divieti di balneazione,  è pur vero che gli stessi problemi di inquinamento ci sono alla fossa dell’Abate tra Viareggio e Camaiore, dove però la Bandiera Blu sventola di nuovo. E inoltre la qualità delle acque è solo uno dei 32 criteri di analisi.

Infuriati i balneari di Marina. Il presidente Francesco Verona dice basta. “Chiederemo al Comune di non fare più richiesta in futuro: così non ha nessun senso” – ha dichiarato.

E intanto è polemica politica, in piena campagna elettorale. Per il Movimento 5 Stelle “la Bandiera blu è solo una foglia di fico su un sistema di depurazione sottodimensionato a causa dei ritardi di Gaia.” Ettore Neri, candidato del centrosinistra, incolpa il centrodestra di aver perso tempo con l’acido peracetico – soluzione sostenuta tuttavia (va ricordato) anche dall’amministrazione Pd di Camaiore e dalla Regione Toscana.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.