Anche un ascensore nella restaurata e monumentale Rocca Ariostesca

CASTELNUOVO - Si è svolta presso il teatro Alfieri di Castelnuovo la presentazione del progetto di recupero della Rocca Ariostesca che è stata dimora di commissari di governatori Estensi in terra di Garfagnana.

-

 

Il recupero è il frutto di un’importante finanziamento concesso dal Ministero dei beni culturali guidato a Dario Franceschini che rientra in un progetto di recupero e di valorizzazione delle terre e fortificazioni estensi. Dei 5 milioni destinati alla Garfagnana, la metà sono per la Rocca di Castelnuovo dove soggiornò per 40 mesi Ludovico Ariosto oltre al suo collega poeta e governatore Fulvio Testi. Con il restauro della Rocca si apre una nuova stagione per Castelnuovo che avvia un processo di rilancio del centro abitato e dei dintorni che parte dalla valorizzazione della sua storia e del patrimonio tradizionale. Il progetto di recupero e di restauro è affidato all’architetto Dezzi Bardeschi il quale avrà il compito di porre la Rocca al centro di varie attività affinché diventi un elemento di rilancio territoriale. Tra le novità annunciate nel corso dell’incontro la realizzazione di un ascensore che porterà in visitatori nel punto più alto della rocca fino ad oggi chiuso al pubblico. I lavori prenderanno il via nel prossimo autunno con la speranza di arrivare alla conclusione a fine 2019.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.