Ecco il progetto (già finanziato) per il recupero del Forte di Motrone

PIETRASANTA - Una cattedrale verde, sul modello dei paesi nord europei, come testimonianza monumentale dell'antico Forte di Motrone, distrutto nel 1813 dagli inglesi dopo secoli di storia di importanza cruciale per lo sviluppo della Versilia.

- 1

E’ questo il progetto presentato al Ministero da un pool di ingegneri, archeologi e architetti versiliesi, sostenuti da Italia Nostra, che hanno ottenuto, attraverso un bando  (“Bellezz@, recuperiamo i luoghi culturali dimenticati”), un contributo da ben 800mila euro destinato al Comune. Sono intenzionati a portarlo in fondo in tempi brevi, per rendere la giusta memoria a quella fortezza – della quale oggi non resta niente, solo fondazioni nel sottosuolo – e allo stesso tempo risolvere il nodo viabilità alle curve di Motrone con la realizzazione di una doppia rotatoria a goccia.

Il progetto, cosiddetto in “land art”,  è stato presentato al Margherita a Viareggio, ma è già molto discusso e chiacchierato. Così come la mostra allestita questo fine settimana in piazza Duomo per spiegare la storia di Motrone. Mostra già criticata per lo scarso gusto estetico.

 

 

Commenti

1


  1. come al solito viabilità pensata solo per le auto: se uno proviene sull’aurelia da sud e vuole svoltare in via tre ponti o via tremaiola che razza di giro deve fare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.