Il Ghiviborgo non riparte da Venturi; cercasi nuovo allenatore

CALCIO D - Il tecnico di Pistoia, che pure aveva portato la squadra alla salvezza, firmerà lunedì per l'Aquila Montevarchi. In casa biancorossoazzurra è imminente la scelta del nuovo allenatore che orienterà anche le strategie di mercato. Intanto si spera di poter iniziare il campionato al nuovo Carraia. L'alternativa rimane Bagni di Lucca.

-

 

La categoria, la serie D, garantita anche per il prossimo, ma adesso il compito e l’onere, l’onore e la voglia di disputare un altro campionato positivo. Come indubbiamente è stato quello appena trascorso. Quasi un mese è passato dall’ultima gara interna con il San Donato Tavarnelle e il primo movimento del Ghiviborgo è stato in uscita. Di poche ore fa la notizia che l’allenatore Simone Venturi va all’Aquila Montevarchi dove lunedì sarà ufficialmente presentato. Tra l’altro il DS della squadra valdarnese è quel Rosadini che ben ricordano gli sportivi della Lucchese. Venturi lascia un buon ricordo e ci dicono che il divorzio dal Ghiviborgo sia stato all”insegna della cordialità e dei buoni rapporti. Del resto il tecnico di Pistoia ha portato la squadra alla salvezza onorando la mission per la quale era stato ingaggiato.

Ora inevitabilmente si apre il dopo-Venturi che dovrebbe e potrebbe aver le sembianze di un tecnico della zona Media Valle-Garfagnana. Ogni riferimento a tecnici come Francesco Fiori o Edoardo Micchi non è puramente casuale. Il contatto c’è stato ma da lì a capire se uno dei due ex-gialloblu allenerà il Ghivi ce ne passa. Naturalmente in questo periodo di nomi se ne fanno tanti ma l’obiettivo è quello di dare una connotazione più indigena per quello che si potrà alla squadra. Non a caso sarebbe piaciuto, e non poco, l’eventuale ritorno di Pacifico Fanani, che però è rimasto all’Aglianese. Tuttavia nei prossimi giorni il DS Marracci dovrà stringere il cerchio anche perchè il mercato incombe e l’inizio della preparazione a Bagni di Lucca fissata intorno al 20 luglio, pure.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.