Lucchese disastrosa contro il Pro Piacenza (0-4); mesto addio ai playoff

CALCIO C - Partita delicatissima per la Lucchese che ospitava il tranquillo Pro Piacenza. I rossoneri dovevano vincere per approdare ai playoff sperando in risultati favorevoli dagli altri campi. Ma la squadra di Lopez non è mai stata in partita.

-

Ultima corveè per la Lucchese e per tanti dei suoi protagonisit stagionali ? Chissà. I rossoneri ospitano il Pro Piacenza di Maccoppi che cala a Lucca con la salvezza ormai in saccoccia, ma non questo va trascurato. Lopez conferma lo schieramento annunciato alla vigilia con la ghiotta novità di Dell’Amico nei tre in difesa viste le assenze di Baroni e Capuano. Per il resto non ci sono sorprese. La Lucchese deve vincere e poi orecchio alle radioline per capire cosa combinano Giani Erminio, Pistoiese e Pontedera. I playoff si giocano in 90′. Fase di studio in avvio con la Lucchese che non vuole sbilanciarsi troppo. Prima Calandra salva su Fanucchi, sull’azione successiva Dell’Amico calcia al volo a fil di palo. Lucchese vicina al vantaggio. Annullato un gol a Starita per carica su Albertoni. Il vantaggio della Viterbese sul Pontedera dovrebbe scuotere la Lucchese che invece pare in netta difficoltà. Cavagna sollecita Albertoni bravo a deviare in corner: sono gli ospiti a dettare il ritmo della partita. Ma è ancora Pro Piacenza con Mastroianni che impatta da due passi su cross dalla sinistra: Albertoni salva una Lucchese ferma e impacciata: un film già visto. Gli emiliani meriterebbero il vantaggio. Meritato frutto che l’undici di Maccoppi raccoglie al 42esimo con Starita che dalla distanza batte Albertoni. Ora i playoff sono solo una chimera. Che diventa un miraggio allo scadere quando il Pro Piacenza trova addirittura il punto del 2 a 0 con Barba: bella serpentina e tiro che uccella ancora il povero Albertoni. Lucchese colpita e affondata. Sparita. Il pubblico ci credeva e non gradisce un congedo del genere. In avvio di ripresa la Lucchese cerca di riaprire il match con Arrigoni ma al quarto d’ora è ancora Starita a spegnere definitvamente le velleità della Pantera: di rapina l’attacante emiliano sorprende l’imbambolata difesa rossonera. L’ultima mezz’ora è inutile anche se il Pro Piacenza rischia addirittura di dilagare.  E in effetti, dopo una traversa di Messina, arriva anche il quarto gol degli ospiti con un bolide imprendibile di Ricci. Finisce con un secco 0 a 4 e con una Lucchese che saluta i playoff e che adesso volta davvero pagina. Da domani  è già futuro e lunedì parlerà anche il DS Antonio Obbedio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.