Addio ad Antonio Obbedio: ” E’ stato un piacere essere il DS della Lucchese”

CALCIO C - La A.S. Lucchese Libertas comunica ufficialmente di aver risolto consensualmente il contratto di Antonio Obbedio, a decorrere dal 30 giugno 2018. La società lo ringrazia vivamente per il lavoro svolto e l'impegno profuso in questi due anni, augurandogli inoltre le grandi soddisfazioni professionali che merita.

-

 

Possono sembrare le solite parole di circostanza di un comunicato stampa di poche righe, ma in realtà non è così. Antonio Obbedio se ne va, com’era parso scontato ormai da almeno un paio di mesi dopo l’avvento della nuova proprietà e della nuova dirigenza, ma lascia un ricordo molto bello. Un testamento calcistico fatto di professionalità, attaccamento ai colori e competenza. Del resto nella sua esperienza all’ombra delle Mura il dirigente abruzzese non ha avuto mai budget così robusti a disposizione ma ha saputo unire il pane al companatico e in stretta collaborazione col tecnico Lopez è riuscito a traghettare in porto la barcollante navicella rossonera. A tal proposito Lopez e Obbedio, la strana coppia, potrebbe ricomporsi a Viterbo ma queste sono vicende che non riguardano più la Pantera senonchè ritrovarseli di fronte magari il prossimo anno. Chissà. In bocca al lupo ad entrambi che hanno fatto sicuramente il bene della Lucchese.

Queste le ultime parole di Obbedio da DS rossonero :“Indossare la maglia della Lucchese, da giocatore, fu un grande privilegio. Esserne il Direttore Sportivo è stato un grande onore. Volge al termine un’esperienza intensa e ricca di soddisfazioni, figlia di un lavoro scrupoloso ed un amore incondizionato per questa squadra e questa città. Lascio con la consapevolezza di aver dato tutto ad una piazza che merita tanto. Guardo indietro ed il bilancio di questi due anni non può che essere positivo. Ci tengo a ringraziare tutti i miei collaboratori, dallo staff tecnico ai giocatori, dai dipendenti della società ai tifosi, fino alla stampa locale. Un ringraziamento particolare va poi a tutti soci, a partire dal Presidente Bacci e l’amministratore Bettucci, con i quali ho intrapreso questo percorso, che hanno lottato insieme a noi ogni giorno per raggiungere grandi obiettivi, fino ai soci lucchesi (Moriconi, Bini, Campani, Zappelli, Nannini, Micheloni, Gonzadi). La città, i tifosi e la squadra meritano un futuro ricco di soddisfazioni. Sarò il primo ad augurare tutto questo alla Vecchia Pantera”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.