Boom di true box a Camaiore: “Ma non servono a fare cassa”

CAMAIORE - Non chiamateli autovelox. Quelle scatole arancioni che da qualche giorno tanto spaventano gli automobilisti sulle strade camaioresi sono true box, postazioni sì fisse ma con un sistema di rilevazione della velocità inserito solo periodicamente.

-

Dopo un anno di sperimentazione in tre strade comunali, l’amministrazione ne ha installate ben 14 sulle più trafficate arterie, anche secondarie. Altri ancora saranno installati a breve. L’obiettivo – come ci spiega il Comandante della Polizia Municipale Claudio Barsuglia – è ridurre la velocità dei veicoli e non fare multe.

 

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.