La conferma del centrodestra ricompatta la coalizione

PIETRASANTA - La gioia per la vittoria al ballottaggio nella sede elettorale di Alberto Giovannetti esplode già a mezzanotte. Ormai i numeri sono chiari. Dopo la prima sezione scrutinata, quella di Capriglia, che dava un distacco risicatissimo, il vantaggio azzurro è via via aumentato.

-

Il primo a esultare è stato il senatore Massimo Mallegni, che ha chiuso con questa vittoria la partita apertasi il 13 settembre con le sue dimissioni da sindaco. Oggi è in Parlamento e Pietrasanta è rimasta al centrodestra. E lui sarà anche assessore alla cultura e al turismo.

Nei festeggiamenti in Comune si è fisicamente ricompattata la coalizione di centro destra, con Daniele Mazzoni, candidato rivale di Siamo Pietrasanta, ringraziato dal neo sindaco Giovannetti e accolto nel gruppo di maggioranza.

E forse proprio l’appoggio esterno di Mazzoni (anche senza apparentamento) è stato decisivo al secondo turno. Giovannetti ha raccolto 6114 voti, 1.100 in più rispetto al 10 giugno. Probabile che siano arrivati proprio dalla lista Siamo Pietrasanta. L’affluenza si è fermata al 57,18%, in calo di quattro punti. Guardando alle sezioni, la vittoria del centrodestra non è stata schiacciante. Su 27 sezioni 13 sono andate a Ettore Neri del centrosinistra (che ha fatto en plein in centro) ma Giovannetti si è assicurato quello pià popolose e con un distacco netto sull’avversario.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.