Lotta alla contraffazione in spiaggia: summit in Prefettura

VERSILIA - Linea dura della Prefettura di Lucca sulla lotta alla contraffazione e al commercio abusivo, fenomeno dilagante in estate, soprattutto sulle spiagge della Versilia e sulle passeggiate a mare affollate di turisti.

-

Giovedì mattina il tema è stato al centro del Comitato per l’ordine e la sicurezza riunito a Palazzo Ducale a Lucca con tutte le forze dell’ordine e i sindaci della Versilia con i Comandanti delle rispettive polizie municipali. La sinergie tra vigili urbani, polizia, carabinieri e finanzieri resta la strategia principale, non solo per la repressione e la prevenzione della vendita abusiva ma anche per l’attività investigativa che punta a stroncare a monte i rifornimenti di merce contraffatta. Lo scorso anno sono stati raggiunti buoni risultati con operazioni significative su tutto il territorio, individuando fornitori (spesso italiani) e magazzini di stoccaggio nell’entroterra toscano.

A dare man forte ci saranno i rinforzi estivi arrivati dal Ministero: 72 unità in tutto tra i vari corpi, assegnati in larga misura proprio alla Versilia.

Le forze dell’ordine hanno chiesto l’appoggio delle associazioni di categoria del commercio e dell’artigianato per sensibilizzare la clientela a non acquistare merce contraffatta, rischiosa spesso per la salute (specie per prodotti alimentari, di bellezza o giocattoli per bambini).

C’è da registrare però il controattacco dei venditori, sempre più organizzati con vedette a segnalare l’arrivo in spiaggia di agenti e nuove formule di vendita, pronti a concludere l’affare in spiaggia, consegnando però a domicilio la merce, per dare meno nell’occhio.

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.