Abbandona rifiuti a pochi metri dal centro raccolta: inchiodato dalle telecamere

PIETRASANTA - Il centro di raccolta più vicino era a qualche centinaia di metri, in via Olmi, ma un cittadino, residente a Pietrasanta, ha invece preferito accostare l'auto e scaricare lungo la strada (via Fiumetto) le lastre di ferro che aveva fissato al tetto dell'auto.

-

E’ stato però ripreso da una delle sette telecamere mobili da poco riattivate dal Comune. Identificato, anche grazie alla targa dell’auto, sarà sanzionato con una multa salatissima: 450 euro.

In 18 mesi, tra il 2017 ed i primi 6 mesi dell’anno, l’abbandono di rifiuti, ed il conseguente intervento di rimozione e smaltimento (il Comune di Pietrasanta ogni volta deve chiedere l’intervento di Ersu che a sua volta emette una fattura), è costato 18mila euro per eseguire una cinquantina di rimozioni speciali. Somma che diventa quasi il doppio se contiamo gli abbandoni di eternit, quasi una ventina gli interventi.

“Le telecamere sono operative h24 – spiega Andrea Cosci, Assessore alla Polizia Municipale – e sono state piazzate laddove il fenomeno dell’abbandono è frequente o dove ci sono state segnalate, anche dai cittadini, situazioni anomale di abbandono di sacchetti di rifiuti seriale”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.