Lucchese all’ultimo tuffo ma è ancora viva; Jacopo Fanucchi è della Pistoiese

CALCIO C - A pochi minuti dalla scadenza ma alla fine la Lucchese ce l'ha fatta. Presentata a Roma la documentazione necessaria col relativo ricorso contro l'esclusione dal campionato. Ora non resta che attendere la giornata di giovedì per capire se la Lucchese sarà effettivamente ammessa al torneo di serie C. Da capire anche a chi finirà la maggioranza della società rossonera.

- 1

 

Adesso sì. non ci resta che attendere. Giovedì, quindi tra circa 48 ore, sapremo se la Lucchese sarà ammessa al prossimo campionato di serie C e se avrà avuto successo il disperato tentativo di salvare la barcollante navicella rossonera. Quella di lunedì è stata l’ennesima corsa il tempo tanto che la documentazione necessaria per continuare a sperare è stata consegnata quasi a ridosso della fatidica scadenza delle ore 19. Lucca-Firenze-Roma come in una sorta di thriler. Le dimissioni di Lucchesi e Ferruzzi, di quella che doveva essere la compagine di Grassini; Moriconi e Bini che riprendono in mano la situazione e traghettano la Pantera verso, si spera, una nuova proprietà. Sul tavolo esistono diverse opzioni, almeno due-tre, per rilevare la società, che vedremo quale sarà la vincente. Già perchè tutto lascia credere che potrebbe, anzi dovrebbe esserci ancora un futuro per la Lucchese.

Inevitabile però che sul piano tecnico si partirà con grave ritardo senza dimenticare che sul groppone ci saranno diversi punti, forse addirittura 8, di penalizzazione. Ma visti gli scenari esistenti fino a poche ore fa anche questa pesante situazione andrebbe bene. Chiaro che ci sarà da bruciare i tempi e tutto da rifare. Una società che dovrà riorganizzarsi con tanto di cariche e poi le scelte tecniche e una squadra completamente da ricostruire ex-novo. Insomma, sperando che giovedì tutto vada nel migliore dei modi e che da Roma giungano buone notizie, la strada verso il campionato e il calcio giocato è ancora molto lunga e terribilmente complicata.

Commenti

1

  1. gisberto granucci


    Speriamo di mantenere la serie c: la permanenza in categoria è fondamentale per ogni futura prospettiva, e mi pare lo si cominci a comprendere. E speriamo che i tifosi facciano solo i tifosi senza intromettersi in eventuali passaggi societari, arrogandosi il diritto di dire sì o no (mi piace/non mi piace) a futuri dirigenti. Dimenticando,qualcuno e qualche organizzazione, che rappresentano solo una piccolissima parte della tifoseria rossonera e non hanno alcun diritto a decidere per tutti.
    E anche l’Amministrazione Comunale cominci a fare la sua parte di possibile e doverosa intermediazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.