Maxi deposito di refurtiva in un appartamento del centro

VIAREGGIO – Un appartamento del centro cittadino utilizzato da extracomunitari come stoccaggio di merce rubata. Dopo appostamenti e indagini, ieri è scattato il blitz degli agenti del Commissariato di Polizia di Viareggio.

-

All’interno dell’appartamento di via Tabarracci è stata rinvenuta merce pronta per essere venduta o, comunque, utilizzata per altri fini illeciti: diverse biciclette, computer portatili, più di venti telefoni cellulari e alcuni tablet. Probabile che sia le biciclette che i telefoni cellulari rubate fossero utilizzate dai malviventi per svolgere l’attività di spaccio all’interno della vicina pineta.

È stato rinvenuto, inoltre, denaro contante per il valore di quasi 6.000 euro, occultato all’interno di una borsa. Presi quattro cittadini marocchini, trovati in casa, indagati per ricettazione in concorso. Al vaglio degli inquirenti anche la posizione del proprietario dell’appartamento per verificare eventuali responsabilità o violazioni in materia di immigrazione.

Tutta la merce, nonché il denaro, sono stati posti sotto sequestro. Due telefoni cellulari sono stati già restituiti ai legittimi proprietari.

Per la restante merce il personale del Commissariato sta lavorando per risalire ai legittimi proprietari; in particolare per le biciclette, è possibile consultare un album fotografico negli Uffici del Commissariato messo a disposizione di tutti coloro che avessero subito il furto della propria bicicletta.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.