Rave party alla Lecciona: musica alta, alcol e rifiuti abbandonati

VIAREGGIO - Musica a tutto volume fino all'alba, una folla di giovani e fiumi di alcol. E cumuli di rifiuti. Un rave-party in piena regola quello che si è svolto nella notte tra sabato e domenica sulla spiaggia libera della Lecciona, pieno Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli.

-

La denuncia arriva da Legambiente Versilia. Queste immagini sono state girate da un’attivista dell’associazione ambientalista domenica al primo mattino, che si è ritrovata di fronte i postumi di una serata di eccessi in riva al mare in zona protetta. Rifiuti sparsi dappertutto: lattine, bottiglie di plastica e di vetro. Una scia di sporcizia e di polemiche. “Episodi del genere si verificano con regolarità sul lungo tratto di spiaggia libera tra Viareggio e Torre del Lago” – denuncia Legambiente che si appella alle autorità, Capitaneria di Porto, Polizia Municipale e Ente Parco. “I controlli nel parco sono molto carenti, un far west senza sceriffi” – attaccano gli ambientalisti.

Legambiente chiede inoltre al Comune di Viareggio di incrementare la cartellonistica coi divieti previsti per legge per un’area naturale di grande pregio. E inoltre di tenere chiusi gli accessi ai mezzi motorizzati. Alla festa non mancava infatti la corrente, con gruppi elettrogeni e altro materiale portato con mezzi di trasporto sulla spiaggia.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.