Stato di agitazione dei lavoratori di Sea Ambiente

VIAREGGIO - Sono in stato di agitazione i 135 lavoratori di Sea Ambiente, l'azienda pubblica di igiene ambientale dei Comuni di Viareggio e Camaiore del gruppo Reti Ambiente. La dichiarazione è stata votata all'unanimità dalle Rsu e da tutte le sigle sindacali dopo l'assemblea del personale di mercoledì mattina.

-

Durissimo il documento approvato e inviato alla Prefettura di Lucca e ai sindaci Del Ghingaro e Del Dotto con il quale si chiede l’apertura di un tavolo di conciliazione e raffreddamento e si spiegano i motivi della mobilitazione.

“Il sistema di raccolta rifiuti porta a porta è fuori controllo” – scrivono i sindacati – “causando gravi rischi per l’igiene, la sicurezza e la salute dei lavoratori, ed esponendo la cittadinanza a rischi sanitari.” I lavoratori denunciano inoltre “un elevato incremento degli infortuni sul lavoro, alcuni anche gravi” e pure “un aumento delle malattie professionali”. Un quadro davvero complesso quello dipinto dai sindacati che lamentano “mezzi inadeguati e obsoleti, carenza cronica di personale e scarso turnover”. E carichi di lavoro eccessivi senza controlli da parte dei Comuni serviti.

Dei 135 lavoratori di Sea Ambiente sono circa 80 gli operatori in strada, che si occupano di igiene ambientale, pulizia delle strade, raccolta dell’indifferenziato e dell’ingombrante.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.