Strappo Mazzoni-Giovannetti: salta l’elezione del Presidente del Consiglio

PIETRASANTA - Parte e si ferma subito il primo Consiglio comunale dell'era Giovannetti. Nell'affollata seduta inaugurale dell'assise cittadina in Sant'Agostino, è saltata infatti l'intesa tra la maggioranza e Daniele Mazzoni per l'elezione del Presidente del Consiglio.

-

Il nome indicato dai gruppi di centro destra è stato quello di Paola Brizzolari, donna di punta di tutte le giunte Mallegni, arrivata alla sua sesta consiliatura. Astenuti Pd, M5S e Insieme per Pietrasanta. Ma soprattutto è mancato il voto di Mazzoni che avrebbe assicurato la maggioranza dei due terzi necessaria alla prima votazione.

Uno strappo che allontana di fatto dai gruppi di maggioranza l’ex vice sindaco, decisivo col suo appoggio nella vittoria di Giovannetti al ballottaggio. Proprio Mazzoni, secondo presunti accordi politici, doveva essere il nuovo Presidente del Consiglio, ma nelle ultime ore è stata preferita Brizzolari.

Per la Consigliera veterana tutto è rimandato a venerdì mattina, quando sarà eletta a maggioranza assoluta. Nessun nome per ora sul vice presidente. Rinviato anche il giuramento del neo sindaco, che non è mai intervenuto.

Tanta emozione per le otto new entry, quasi tutti nella maggioranza. Nell’opposizione due ex assessori, un ex vice sindaco e un ex sindaco. Unico assente l’assessore e Senatore Massimo Mallegni, impegnato in Parlamento.

A inizio dei lavori sono intervenuti gli attivisti del Comitato per la chiusura della discarica di Cava Fornace che si aspettano dal neo sindaco Giovannetti di mantenere gli impegni presi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.